LA MINDFUL EATING

Riconoscere la fame emotiva da quella fisiologica

A cura della dott.ssa Elisabetta Magnani, psicologa e psicoterapeuta

La Mindful Eating genera consapevolezza del PERCHE’ si mangia.

Mangiare consapevolmente aiuta le persone a riconoscere le differenze tra fame emotiva e fisica e introduce un "momento di scelta" tra l'impulso e il mangiare.

La Mindfulness è una consapevolezza non giudicante del momento presente. Ha origini buddiste.Le tecniche di mindfulness riducono lo stress, alleviano i problemi di salute. (Studi NIH sull'alimentazione consapevole per il trattamento dei disturbi alimentari. Lettera di Harvard Health, 2011)

La mindful eating insegna a osservare i sentimenti, comportamenti ed esperienze, a disinnescare la reattività automatica e spesso non salutare e a sviluppare rapporti più saggi e più equilibrati con se stessi, con il proprio corpo e con il cibo. (Brown, et. al, 2009; Framson, et al, 2009 Kabat-Zinn, et. al, 1992

1. OSSERVA IN CHE MODO MANGI

Non cercare di cambiare , inizia ad osservare:

  • Come Mangi
  • Quanto Mangi
  • Quando Mangi
  • Dove Mangi
  • Come ti senti prima di mangiare?
  • Come ti senti dopo aver mangiato?

2. MANGIA CON CALMA

  • Apparecchia la tavola per te, con tutto ciò che ti serve, fa sì che sia un’esperienza piacevole
  • Inserisci nel piatto un cibo per volta o inizia con una porzione piccola

Gusta ogni boccone senza preparare il successivo finché non hai finito il presente.

  1. ACCENDI TUTTI ISENSI
  • Osserva il cibo che hai nel piatto: i colori, le forme, l’armonia
  • Annusa e soffermati sui profumi
  • Tocca il cibo con le mani, le labbra, la lingua
  • Assaporalo masticando a lungo scegliendo il momento per deglutirlo. 
  1. ASCOLTA IL TUO STOMACO
  • Resta in contatto con il tuo stomaco
  • Ascolta dopo ogni boccone se hai ancora fame, se mangi perché è un piacere, perché “bisogna finirlo” perché è stato cucinato con tanta cura e amore, perché è un’abitudine…
  1. OSSERVA LA TUA MENTE
  • Accorgiti quando la tua mente pensa ad altro.. (Al passato.. Alle cose da fare… alle cose in sospeso, alla telefonata ricevuta/non ricevuta..)

Riporta la tua attenzione all’esperienza del cibo con gentilezza tutte le volte che succede.

 

Dott.ssa Elisabetta Magnani, psicologa e psicoterapeuta.

 

 

 

Contattaci

  
Potenziato da by JoomlaShine
Vai all'inizio della pagina
JSN Boot template designed by JoomlaShine.com